Ligama was born in Caltagirone in 1986 and studied in Catania where his artistic career began.Student of the Academy of Fine Arts, he soon became Assistant to the Chair of Engraving which he left in 2015 to devote himself exclusively to painting after having obtained several awards and prizes. After years of research on printing techniques, he continued his artistic journey by investigating the pixels as elements that make up the virtual image. He painted his composition and dissolution mechanisms while in 2015 made his debut with the solo exhibition 8Bit in Bologna later presented in Vodnjan (Croatia).

In his investigation the pixels are the atoms of a new telematic and inconsistent matter, they are the pigments of a divisionist painting, the cells that welcome the sound-color frequencies analyzed by him and converted through a co-creation process with an algorithm of artificial intelligence. His painting practice soon evolved in studio and public spaces; in 2016 he created his first public works between Catania, Palermo and Rome. He took part in the Emergency Festival of Giardini Naxos, the Amt Project in Catania and created a permanent work inside Palazzo della Cultura in Catania. He also painted three altarpieces in the Church of the Crucifix in  Caltagirone. The following years saw him dedicated to large-scale interventions. The first one at the Palacongressi of Agrigento, then at the Farm Cultural Park and in Trapani, where he painted on the entire surface of an imposing eco-monster seized from the mafia. In 2019 he took part in Abstracta (Palazzo Trigona Noto, Edieuropa Gallery Rome), an exhibition that brings together the most important Street Artists of the Italian panorama. Matera, Capital of European Culture Foundation, commissioned him to do public work in the city in 2019. He was also among the artists of Countless Cities, the Biennial of the Cities curated by Farm Cultural Park. In 2019 he was also invited by the Italian Cultural Institute in Moscow for the Artika Festival and the Macro (Museum of Contemporary Art Rome) for a residence in the Macro Asilo project. In 2020 he is in the Festiwall line up for the Bitume Platform in Ragusa and in 2021 called by the Capital of Culture Foundation for a public work in Parma. His best-known work is UL which manipulates the Sicilian rural landscape by transferring new information on the ruins: audio recordings reworked in colors that result in unpublished combinations dictated by the palette provided by the algorithm. The pixels become mobile and macro and the colors find balance with the territory that belongs to them, forcing travelers to stop and look at the landscape. This work is a sort of artistic meditation for Ligama who, after arriving at the essence of the virtual image, restarts from the origins of our figurative culture. Since 2019 colors coexist with classical figures that, like ruins, suddenly appear in his work. This series is called Noblesse Oblige and it also characterizes his current private and public production, in Italy and abroad. 

 

 

Classe 86, Ligama è nato a Caltagirone e ha studiato a Catania dove è iniziata la sua carriera artistica. Studente dell’Accademia di Belle Arti, diventa presto Assistente alla Cattedra di Incisione che lascia nel 2015 per dedicarsi esclusivamente alla pittura dopo avere ottenuto diversi riconoscimenti e premi. Dopo anni di ricerca sulle tecniche di stampa, prosegue nel suo percorso artistico indagando i pixel quali elementi che compongono l’immagine virtuale. Ne dipinge i meccanismi di composizione e dissoluzione e in quello stesso anno debutta con la sua prima personale 8Bit prima a Bologna e poi a Dignano (Croazia). 

Nella sua indagine i pixel sono gli atomi di una nuova materia telematica e inconsistente, sono i pigmenti di una pittura divisionista, sono le celle che accolgono le frequenze suono-colore da lui analizzate e convertite attraverso un processo di co-creazione con un algoritmo d’intelligenza artificiale. La sua pittura si sviluppa in studio e nello spazio; nel 2016 realizza le prime opere pubbliche tra Catania, Palermo e Roma. Prende parte all'Emergence Festival di Giardini Naxos, all'Amt Project a Catania, compie un'opera permanente all'interno del Palazzo della Cultura di Catania e tre pale d'altare nella Chiesa del Crocifisso nella sua Caltagirone. Prosegue negli anni successivi con interventi di grande scala come quelli al Palacongressi di Agrigento, all'interno dei Sette cortili di Farm Cultural Park, sull'intera superficie di un imponente ecomostro sequestrato alla mafia in provincia di Trapani. Nel 2019 prende parte ad  Abstracta (Palazzo Trigona Noto, Galleria Edieuropa Roma), mostra che riunisce i più importanti Street Artist del panorama italiano; Fondazione Matera Capitale della Cultura Europea gli commissiona un'opera pubblica in città ed è tra gli artisti di Countless Cities, La Biennale delle Città curata da Farm Cultural Park. Nello stesso anno è invitato dall’Istituto Italiano di Cultura a Mosca per Artika Festival e dal Macro (Museo Arte Contemporanea Roma) per una residenza nel progetto Macro Asilo. Nel 2020 è nella line up di Festiwall per Bitume Platform a Ragusa e nel 2021 chiamato dalla Fondazione Capitale della Cultura per realizzare un intervento a Parma. Il suo lavoro più conosciuto è UL che lo vede manipolare il paesaggio rurale siciliano trasferendo nuove informazioni sui ruderi: registrazioni audio rielaborate in colori che lo costringono ad accostamenti inediti secondo la palette fornita dall’algoritmo. I pixel diventano mobili e macro e i colori vengono messi in equilibrio con il territorio che gli appartiene e che riscatta davanti agli occhi del viaggiatore costringendolo a fermarsi e guardare. Questo lavoro è una sorta di meditazione artistica per Ligama che dopo essere arrivato all’essenza dell’immagine virtuale, riparte dalle basi della nostra cultura figurativa. Dal 2019 i colori convivono con reperti d’arte classica che, come i ruderi, compaiono all’improvviso. Questo nuovo momento si chiama Noblesse Oblige e caratterizza la sua attuale produzione sia privata che pubblica, in Italia e all'estero. 

PERSONALI / SOLO

 

2019     Noblesse Oblige Livorno Galleria Uovo alla Pop

2017     Catania Infinite Jest Catania Palazzo della Cultura

         Curated by Stefano S. Antonelli / 999Contemporary

2016     16bit Taormina Palazzo Corvaja

         Curated by Giuseppe Stagnitta

2015     8bit_un mondo a pixel  Dignano(Croatia) Galleria El Magazein

         8bit_un mondo a pixel  Bologna Galleria Portanova12

         Curated by Antonio Storelli Text by Emanuela Zanon

COLLETTIVE / GROUP

2019     Abstracta. Da Balla alla Street Art Roma Galleria Edieuropa

 

2018     Abstracta. Da Balla alla Street Art Noto Palazzo Gagliardi

         Curated by Giuseppe Stagnitta Giancarlo Carpi Raffaella               Bozzini

 

2017     Hall of Fame Caltagirone Palazzo Ceramico

         Curated by Demetrio Di Grado

 

2016     Verba volant, Arte manent Catania Palazzo Cutelli

         Curated by FAI (Fondo Ambiente Italiano)

         Make the Difference  Padova Galleria Anna Breda

         Nero Come l'ebano Bari Pinacoteca

         Curated by Accademia Belle Arti Bari 

         Segni Agathae Catania Le Ciminiere

         Curated by Accademia Belle Arti Catania

         Aleph Catania Tribunale

         Curated by Ornella Fazzina

 

2015    Nuovi Codici Cremona Palazzo Stanga

        Curated by Alice Zannoni

        Sguardi per una città visibile  Catania Palazzo della Cultura

        Curated by Accademia Belle Arti Catania 

        Welcome to Paradise 5 Modica 

        Curated by Marcel Cordeiro

        1963/2015:Renascentia. Omaggio a Vaccarini Catania 

        Curated by Tiziana Greco for FAI MIUR MIBAC REGIONE SICILIA            Camouflage Project Torino 

        Curated by Museo di Camo

        M.S.S.H.D.E.P.L. Catania Palazzo Minoriti

        Curated by Accademia Belle Arti Catania

        Zero Caltagirone Mansourcing Spazio Contemporaneo

        Curated by Demetrio Di Grado

       

 

2014    Moon Palermo Planetario Villa Filippina

        Curated by Demetrio Di Grado

        Contemporaneamente Rosso Acireale Galleria Arte'

        Curated by Calusca 

        Mostra Internazionale Libro d'Artista Noto Biblioteca Comunale

        Curated by Comune di Noto

        Disegnare il Settecento Napoli Castel Nuovo

        Curated by Gerardo De Simone

       

 

 

PREMI / PRIZES

2020     Macro Asilo, Roma

2019     Smach Dolomiti

2015     Madre Terra Castello Aragonese,Pizzo Calabro, finalist.

2014     Premio Limen, Vibo Valentia, critic prize

2013     Young Showcase Museo MAGMA, finalist

2011     Premio Nazionale delle Arti Milano Brera

         Finalist, Curated by Miur

2010     Premio Nazionale delle Arti Napoli Accademia Belle Arti

         Finalist, Curated by Miur

         Concorso Nazionale per la Grafica Gorlago. Finalist 

2007     Premio Nazionale delle Arti Catania Le Ciminiere                      Finalist, Curated by Miur

2013    La Febbre dal 3 al 6 Catania Palazzo Della Cultura

        Curated by Accademia Belle Arti Catania

        Art is Life Duomo di Caserta e Museo MAGMA 

        Curated by Paolo Feroce

        Noto incisa Noto Palazzo Trigona

        Curated by Accademia Belle Arti Catania

        Arte per Altro Perugia

        Curated by Pippo Cosenza

        Trendline  Museo MAGMA Caserta

        Curated by Paolo Feroce

        Meet_ology Museo Civico Archeologico Teano

        Curated by Paolo Feroce

        Segno Insegno Roma Istituto Nazionale per la Grafica

        Curated by Liborio Curione Accademia Belle Arti Roma

        Acirewrite Acireale Collegio Santonocito

        Curated by New L’ink e Calusca

 

2012    Percorsi Paralleli Catania Museo Emilio Greco

        Curated by Accademia Belle Arti Catania

        Nuovi Confini Catania Le Ciminiere/Siracusa Montevergini

        Curated by Accademia Belle Arti Catania                                Area 189 Catania Palazzo Della Cultura

        Curated by Accademia Belle Arti Catania

        Singolo Plurale Grammichele Palazzo Fragapane  

        Curated by Accademia Belle Arti Catania

          

2010    Et Verbum Caro Factum est Torino Venaria Scuderie di Juvarra

        Curated by MIUR

        Verismi Vizzini Galleria Arte Contemporanea Palazzo Costa

        Curated by Accademia Belle Arti Catania

        M’Illumino di meno Catania Galleria Spazio Vitale

        Curated by Giuseppina Radice

 

FIERE / FAIRS

2016     Urban Art Fair Parigi Carreau du Temple

2016     Set Up Bologna Autostazione

2015     Art Factory Catania Fondazione Puglisi Cosentino

2014     Art Market Budapest

2012     Art Market Budapest

2011     AgrigentoArte Segnali dal tempo Agrigento Palacongerssi

2009     AgrigentoArte Segnali dal tempo Agrigento Palacongressi

2008     AgrigentoArte Segnali dal tempo Agrigento Palacongressi