UNCOMMISSIONED LANDSCAPE MANIPULATION

The ruins are an integral part of the Sicilian landscape. They have been homes, warehouses, stables, shelters or shelters. They testify to a lost civilization and exist in the collective memory only in the state of abandonment in which I met them. A state of apparent eternity that I suspect does not possess. It's just a feeling of the beholder. These objects, which were mistakenly delivered to me as eternal and immutable, are now the object of a process of change that I have implemented through a pictorial action. A series of radical transformative interventions whose purpose is to make them real by updating the repertoire of information they contain, to renew the properties of relations with time and space that that landscape has established by consigning itself to human visual receptors. The pictorial intervention consists in using color codes elaborated in co-creation with an artificial intelligence algorithm that translates

I ruderi sono parte integrante del paesaggio siciliano. Sono stati abitazioni, magazzini, stalle, rifugi o ripari. Testimoniano una civiltà perduta ed esistono nella memoria della collettività solo nello stato di abbandono in cui li ho conosciute. Uno stato di eternità apparente che sospetto non possiedano. E’ solo una sensazione di chi guarda. Questi oggetti, che mi sono stati consegnati erroneamente come eterni e immutabili, sono ora oggetto di un processo di cambiamento che ho messo in atto attraverso un’azione pittorica. Una serie d’interventi trasformativi radicali il cui scopo è renderli reali aggiornando il repertorio d’informazioni che contengono, per rinnovare le proprietà delle relazioni con il tempo e lo spazio che quel paesaggio ha stabilito consegnandosi ai ricettori visivi umani. L’intervento pittorico consiste nell’utilizzare codici colore elaborati in co-creazione con un algoritmo di intelligenza artificiale che traduce dati scientifici di sequenze sonore raccolti ed elabora 

scientific data of collected sound sequences and elaborates a new color theory.

From 2017 I embarked on a journey through Sicily in search of these magical objects to transform them and to change the perception of things. A journey of reappropriation through painting. A survey on my territory, to learn about the history of places and mend the connective tissues of new geographies. The pictorial interventions mark this journey and signal each passage; objects receive new information that interacts with those accumulated over time and becomes temporal objects. Giving birth to a new time. Also changeable.

Uncommissioned Landscape Manipulation is a work that wants to mark the end of a perceived inaccurate time by linking the elements that compose it to try to manipulate the durability of the real and observe the fruit of the new relationships that they will establish with men.

una nuova teoria del colore.

Dal 2017 ho intrapreso un viaggio attraverso la Sicilia alla ricerca di questi oggetti magici per trasformarli e per cambiare la percezione delle cose. Un viaggio di riappropriazione attraverso la pittura. Un’indagine sul mio territorio, per conoscere la storia dei luoghi e ricucire i tessuti connettivi di nuove geografie. Gli interventi pittorici segnano questo viaggio e segnalano ogni passaggio; gli oggetti ricevono nuove informazioni che interagiscono con quelle accumulate nel tempo e diventano oggetti temporali. Dando vita a un tempo nuovo. Mutabile anch’esso.

Uncommissioned Landscape Manipulation è un lavoro che vuole segnare la fine di un tempo percepito inesatto rimettendo in relazione gli elementi che lo compongono per provare a manipolare la durabilità del reale e osservare il frutto delle nuove relazioni che essi stabiliranno con gli uomini.